CETS: inviata la candidatura ad Europarc

È stata inoltrata a Europarc la candidatura alla Carta Europea del Turismo Sostenibile, il percorso che ha coinvolto il territorio della Riserva di Biosfera e quello afferenti ai due Parchi Regionali del Delta del Po, Veneto ed Emilia-Romagna.

La CETS è uno strumento di gestione per le aree protette che ha come elemento centrale e imprescindibile la collaborazione tra tutte le parti interessate al fine di sviluppare un turismo sostenibile sul territorio. Il percorso, cominciato nei primi mesi del 2019, ha visto i due Parchi regionali collaborare a stretto contatto nella stesura della candidatura, così come avvenuto per il riconoscimento a Riserva di Biosfera MAB UNESCO.

In due Parchi Regionali, con il supporto tecnico di Federparchi, tramite il processo di condivisione e dialogo con gli stakeholder del territorio hanno definito la Strategia e un Piano d’azione comune con i quali si intende perseguire tanto la protezione del patrimonio naturale e culturale da un lato quanto uno sviluppo turistico sostenibile. Il percorso si concluse il 9 luglio 2019 con l’incontro pubblico in cui si presentò e approvò, prima con l’alzata di mano e poi con una firma, la candidatura finale.

La candidatura si compone di un application report redatto da Federparchi e di due allegati, Strategia e Piano d’Azione, contenenti le informazioni raccolte in collaborazione con i due Parchi Regionali. I tre documenti,  molto complessi e compositi, rispecchiano la varietà di un territorio dotato di diversi habitat dialoganti tra loro grazie alla presenza di un unico elemento – il fiume Po: saranno valutati da Europarc, la Federazione europea dei Parchi che rilascia il riconoscimento CETS.