Siamo parte di una grande rete

Sono 686 le Riserve di Biosfera in tutto il mondo e tutte sono parte di una grande rete che sorge sui valori del Programma Man and the Biosphere UNESCO. La Riserva di Biosfera “Delta del Po”, inoltre fa parte di una rete regionale dedicata a tutte le Riserve di Biosfera accomunate dallo stesso mare, la Rete delle Riserve di Biosfera Mediterranea (RRBMed).

Avviata nel 2015, questa particolare rete è stata concepita come uno strumento di supporto all’attuazione degli obbiettivi prefissati dal Programma Man and the Biosphere e della Strategia che ne guida lo sviluppo e gli obiettivi fino al 2025, la Strategia di Lima, dedicando particolare attenzione all’unicità di tutti i contesti delle diverse Riserve di Biosfera appartenenti alla Rete, sia socio-culturali sia ambientali. L’obiettivo principale della Rete è quello di fornire supporto e rilevanza ad ogni Riserva della Biosfera all’interno della RRBMed. A supporto delle attività della Rete di Riserve di Biosfera è stato inaugurato il Centro Internazionale UNESCO per le Riserve della Biosfera mediterranee, con sede al Castello di Castellet (Castellet i la Gornal, Barcelona). La Rete ed il Centro Internazionale dedicano inoltre sulla loro piattaforma anche un Catalogo Online a supporto della diffusione di materiali accademici, tecnici e generali sulle Riserve di Biosfera appartenenti alla Rete.

Ad oggi sono 70 le Riserve di Biosfera della Rete RRBMed, dislocate in 15 paesi (Algeria, Bulgaria, Croazia, Croazia, Slovenia, Spagna, Francia, Grecia, Israele, Italia, Giordania, Libano, Marocco, Montenegro, Portogallo, Tunisia) del Mar Mediterraneo.

Facendo parte di questa Rete, la Riserva del Delta del Po ha avuto, ha ed avrà la possibilità di scambi di buone pratiche e conoscenze e progettualità tra le due sponde del Mediterraneo. Un esempio di progettualità di Rete si è svolto di recente nell’organizzazione Convegno “Pesca tradizionale e conservazione dell’anguilla nelle Riserve di Biosfera MAB UNESCO europee” svoltosi a Comacchio il 13 ottobre ed al quale hanno partecipato rappresentanti di tre riserve europee, alcune delle quali facenti parte della Rete.