CADF, l’Acquedotto del Delta, sostiene la Biosfera Delta Po

Nel settembre 2015, il Comune di Comacchio, il Parco Regionale del Delta del Po – Emilia Romagna e CADF SpA, L’Acquedotto del Delta, hanno stipulato una Convenzione per la gestione, la fruizione e la riqualificazione della Salina di Comacchio, unendo gli intenti, le competenze e le risorse, per ridonare questo territorio di inestimabile valore, sia storico che naturalistico, ai cittadini locali e ai turisti.

Da allora la Salina è visitabile con l’accompagnamento delle guide della Salina. Sono infatti in programma escursioni pensate per le famiglie, durante le quali è possibile fare piccoli esperimenti per misurare la salinità dell’acqua, osservare i microrganismi al microscopio, oltre a fare birdwatching lungo i percorsi attrezzati, visitare la Torre Rossa e la sala espositiva. Di particolare interesse è la zona della “salinetta“, un’area di 4 ettari compresa nella parte salante orientale della vecchia salina realizzata al fine di conservare e tramandare l’antico mestiere del salinaro e di produrre una piccola quantità di sale a scopo dimostrativo e didattico, per testimoniare il rapporto tra la comunità comacchiese e il sale, che ha segnato la storia del territorio e della sua gente.

CADF, in qualità di soggetto gestore della Salina, ha recentemente ottenuto il brand della Biosfera Delta Po per la promozione del sale di Comacchio, prodotto nella Salinetta didattica della Salina di Comacchio, con tecniche e strumenti tradizionali, che rispettano e tutelano la flora e la fauna, in un’ottica di sviluppo sostenibile.