#15 Alla scoperta della Riserva di Biosfera Monte Peglia

Il Monte Peglia è stato proclamato Riserva di Biosfera MAB UNESCO nel corso della trentesima sessione del Mab-Icc (il Consiglio del Programma internazionale uomo e biosfera dell’Unesco), svoltosi a luglio 2018 a Palembang, in Indonesia. Il riconoscimento interessa il territorio di 4 Comuni umbri, fra cui Orvieto.

Nei 40 mila ettari del Monte Peglia si possono ammirare cerri, roverelle e lecci insieme e tutte le varietà appartenenti alla famiglia delle querce, ma anche il carpinello, il corbezzolo, l’orniello, l’acero campestre, l’ailanto e la robinia e persino gruppi di pino nero innestati i primi del novecento. Il riflesso condizionato che la biodiversità di questi luoghi suscita è quello atavico di un luogo che è il paesaggio, ed il paesaggio rappresenta per definizione propria la varietà e la interazione tra le specie, che è antidoto anche alla frammentazione, e la varietà simbolica di culture, ed un messaggio interculturale profondo e ricco, costituzionalmente orientato.

L’area della Riserva di Biosfera è anche parte del Parco del Monte Peglia e Selva di Meana.