Forum Mondiale dei Giovani: i 19 delegati della Biosfera Delta Po

Al termine delle selezioni intraprese ecco i volti e i profili dei 19 giovani che rappresenteranno il territorio della Biosfera Delta Po al Primo Forum Mondiale dei Giovani MaB UNESCO. L’evento si terrà nel Delta del Po dal 18 al 22 settembre 2017 coinvolgendo giovani provenienti dalle 700 Riserve di Biosfera di tutto il mondo. In ordine alfabetico:

Benedetta Barbujani, 25 anni, di Adria, laureata in Sviluppo interculturale dei sistemi turistici, con una tesi sul turismo culturale sostenibile. Benedetta partecipa al Forum per “far conoscere il mio territorio”.

Marco Baruffaldi, 18 anni, di Porto Viro, pianista, iscritto al 4°anno del Liceo classico. Marco partecipa al Forum per il suo impegno nella vita sociale e perché è convito che la cultura e le tradizioni di un luogo rappresentino dei valori da trasmettere.

Francesca Bertaglia, 29 anni, di Adria, laureata in sviluppo interculturale dei sistemi turistici, accompagnatrice turistica, socio del comitato giovani per l’UNESCO. Francesca partecipa al forum perché “credo che vivere in Italia sia come risiedere in un museo a cielo aperto che bisogna preservare al meglio”.

Cristina Boccaccini, 29 anni, di Comacchio, laureata in Biologia, è appassionata di viaggi, di mare di fotografia. Partecipa al Forum perchè crede che “la diversità del nostro territorio debba essere portata alla luce e resa fribuile dalle future generazioni”.

Claudia Carli, 19 anni, di Comacchio, partecipa al Forum perchè è molto interessata al suo territorio e vuole contribuire attivamente al suo miglioramento e alla sostenibilità.

Marcello Carli, 23 anni, di Comacchio, studente di Geologia all’Università di Ferrara, impegnato come volontario e come membro di un’associazione culturale.

Silvia Chillemi, 29 anni, originaria di Ariano nel Polesine e domiciliata ad Adria, laureata in Comunicazione pubblica e sociale, con un master in integrazione europea: politiche e progettazione comunitaria, attualmente è project manager assistant in progetti europei presso Unioncamere del Veneto. Silvia partecipa al Forum perché vorrebbe “ridisegnare un futuro migliore per il nostro Delta”.

Anna Corli, 27 anni, di Ferrara, laureata in Scienze Biologiche ed Ecologia ed Evoluzione con una tesi sul Bosco della Mesola, ha trascorso un periodo in Germania per un tirocinio post-laurea ed è entuasiasta di collaborare alla realizzazione del Forum.

Jodi Crivellaro, 27 anni, di Porto Garibaldi, da sempre appassionato di natura, si è recentemente laureato in Ecologia e Conservazione della Natura presso l’Università di Parma. Partecipa al Forum perchè ritiene che l’uomo non possa discostarsi dai cicli naturali e che sia compito delle generazioni presenti di indirizzare le scelte di sviluppo futuro verso un uso consapevole delle risorse naturali.

Alice Formignani, 34 anni, di Ferrara, laureata in Comunicazione Pubblica delle arti e della cultura, e oggi frequentante il corso di Tecnico di Marketing turistico presso l’Università di Ferrara, si impegna per contribuire attivamente alla valorizzazione di forme di fruzione “slow” del territorio, in primo luogo il cicloturismo.

Francesco Galli, 27 anni, di Comacchio, laureato in Chimica dell’Ambiente presso l’Università di Torino, si aspetta molto dal Forum per la sua sensibilità ai temi ambientali e vista la problematica dei cambiamenti climatici, ritiene importantissimo il confrontarsi con giovani di tutto il mondo per intraprendere scelte;

Raquel Gelli, 31 anni, doppia cittadinanza italiana e brasiliana, è laureata in Geologia presso l’Università di Rio de Janeiro; oggi vive a Comacchio, dove sono nati i suoi antenati 150 anni fa per approfondire studi e ricerca sulla sostenibilità;

Marco Gennari, 33 anni, di Porto Viro, laureato in trade marketing e strategie commerciali, attualmente consulente di management. Marco partecipa al Forum perché vorrebbe in futuro avviare un’attività imprenditoriale legata al territorio.

Emanuele Luciani, 34 anni, di Comacchio, laureato in Progettazione e gestione degli ecosistemi agroterritoriali, forestali e del paesaggio, è una guida escursionistico-ambientale, possiede l’abilitazione in dottore agronomo ed è un ottimo conoscitore della
flora e fauna che compongono l’ambiente vallivo.

Chiara Marchina, 32 anni, di Lendinara, laureata in scienze geologiche, attualmente ricercatrice presso l’Università di Padova. Chiara ha concentrato i suoi studi sul monitoraggio della geochimica isotopica delle acque superficiali del fiume Po e partecipa al Forum perché “rappresenta l’occasione per concretizzare le ricerche condotte fino ad oggi in ambito accademico”.

Bonandin Maria, 23 anni, di Taglio di Po, laureata in mediazione linguistica, Maria partecipa al forum perché crede “che l’area del Delta del Po sia una perla preziosa da proteggere”

Laura Negri, 27 anni, di Porto Tolle, laureata in lingue moderne per la cooperazione e la comunicazione internazionale, iscritta al master in economia del turismo dell’Università Bocconi di Milano. Laura partecipa al Forum perché spinta dalla “passione per questa terra” in cui serve implementare il turismo sostenibile e la spinge a cercare un “modello di sviluppo che lo trasformi in turismo del valore”

Fabio Pregnolato, 33 anni, di Porto Viro, giornalista, guida naturalistico-ambientale, impegnato nelle associazioni Pro Loco di Donada e Polesani nel mondo. Fabio partecipa al Forum perché: “credo molto nel potenziale del mio territorio”.

Michele Ravaglioli, 34 anni, di Bosco Mesola, laureato in Scienze Forestali, è Comandante di stazione presso il posto UTCB con mansioni inerenti la gestione della Riserva e della RNPA “Isole e dune della Sacca di Goro-Gorino”. Considera la partecipazione al Forum una grande occasione di crescita personale e professionale.