Turismo 2.0 del Delta e della Laguna, ecco la selezione di 8 operatori

Otto giovani tra i 18 e i 35 anni, inoccupati o disoccupati sono i destinatari del progetto per formare i futuri operatori in grado di organizzare e gestire itinerari lagunari-fluviali. Faranno parte di due start.up. L’Ente Parco Delta del Po è partner del progetto regionale.

 

Formare giovani in grado di operare nel turismo della Laguna di Venezia e del Parco del Delta del Po. Professionalità da inserire in nuove start-up per la promozione e la gestione innovativa dei siti ambientali, paesaggistici e culturali della Laguna di Venezia.

E’ questo l’obiettivo del progetto “Georeferenze per i percorsi della laguna d’arte”, approvato dalla Regione Veneto il 3 luglio scorso.

L’Ente Parco delta del Po è partner del progetto, insieme all’Accademia creativa del Turismo (Act), al Consorzio di Promozione e al parco scientifico Vega.

I destinatari sono otto: disoccupati o inoccupati, con età compresa tra i 18 e i 35 anni, che si occuperanno dell’avvio di due imprese start up per organizzare i percorsi e gestire operativamente gli itinerari lagunari-fluviali attraverso la creazione di un sito internet e di un’App apposita.

Tra i requisiti anche la residenza nella Regione Veneto, il possesso di un titolo di studio di licenza media. Sono invece titoli preferenziali la laurea, il diploma o un titolo professionale affini ai temi del turismo, del marketing e dell’economia del mare.

Conoscere l’inglese, il Delta e la Laguna di Venezia, è certamente preferibile, visto l’obiettivo della formazione.

Se siete interessati e rientrate nei requisiti richiesti, avete tempo fino al 2 agosto. Il modulo per aderire alla selezione è scaricabile dal sito istituzionale www.unioncoop.com.  Oppure negli uffici di Unioncoop in via Maestri del Lavoro 50 a Chioggia (Venezia).

E’ possibile consegnare il modulo compilato direttamente agli uffici oppure via mail, all’indirizzo info@unioncoop.com. Saranno valutate le domande pervenute esclusivamente entro le ore 17 del 2 agosto del 2017.